Chiesa di San Francesco

Costruita tra il 1278 e il 1363 per interessamento del ghibellino Umbertino Landi, la chiesa di San Francesco è in stile gotico lombardo con facciata in cotto. Furono incaricati dell’opera i Frati Minori che in breve tempo edificarono la chiesa e monastero annesso.

Nel corso dei secoli la chiesa si arricchì di opere d’arte e il convento raggiunse dimensioni ragguardevoli. L’evento storico più importante collegato alla chiesa è, nel 1848, la proclamazione, avvenuta qui con plebiscito, dell’annessione di Piacenza al Regno di Sardegna.

La chiesa conserva all'interno sepolture di uomini illustri, dipinti, sculture e resti di affreschi del XIV e XV secolo. Da notare la scultura posta nella lunetta del portale, con le Stigmate di San Francesco (1480 circa). La cupola della cappella dell’Immacolata è affrescata da Giovanni Battista Trotti detto “Il Malosso” (1600). Degno di nota è inoltre il gruppo scultoreo in stucco realizzato dal Reti nel XVII secolo e raffigurante la Deposizione. Altri artisti presenti sono Bernardo Castello, Giuseppe Nuvolone e Benedetto Marini.

Davanti alla chiesa di San Francesco si sviluppa in altezza il cosiddetto “Dado”, l’edificio che incorpora le strutture architettoniche dell’antico Torrazzo comunale medievale. 


da non perdere nei dintorni

Eventi
Vivi e gusta