Casa del mutilato

Realizzata su progetto dell’architetto piacentino Alfredo Soressi, quale sede della sezione locale dell’Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra (ANMIG), la Casa del mutilato si presenta con un poderoso corpo basale cilindrico, tipico di una fortezza, da cui si innalza una torre ottagonale ad imitazione delle chiese e dei battisteri medievali. 

Così come la Casa Madre di Roma, l’edificio fu pensato quale tempio votivo dove celebrare il culto laico della virtù del sacrificio e dell’amore inestinguibile per la patria. 

I committenti, i mutilati della Grande Guerra, con questo edificio si raffigurano come simbolo positivo della storia recente della Nazione. Al suo interno, pur non aperti alla visita, hanno sede ancora oggi gli uffici della Sezione piacentina dell’ANMIG, e conservano gli arredi originali.


da non perdere nei dintorni

Eventi
Gli itinerari consigliati per te
Vivi e gusta