Palazzo Landi

Straordinario esempio di residenza signorile del Rinascimento, Palazzo Landi venne edificato alla fine del Quattrocento per volontà di Manfredo de Lando detto il Magnifico, discendente di una delle più antiche famiglie di Piacenza ghibellina; occupa tutto un isolato di fondazione romana ed è ripartito in quattro cortili, di cui il principale è porticato ad archi a pieno centro con medaglioni di cesari e bucrani di gusto umanistico.

La facciata, che risale al 1484, è decorata con un fregio in terracotta raffigurante sirene, armi e medaglioni in rilievo. Ricco ed elaborato è il portale in marmo opera di Giovan Pietro e Gabriele da Rho (1485).

Fu confiscato dai Farnese dopo la congiura contro Pier Luigi e destinato a sede del Supremo Consiglio di Giustizia e Grazia ed è tuttora sede del tribunale di Piacenza. 

Di fronte a questo palazzo, anche se racchiuso e seminascosto dalle strutture murarie del dismesso carcere, se ne trova un altro: Palazzo Madama, che fu l’elegante residenza di Margherita de’ Medici. 


da non perdere nei dintorni

Eventi
Gli itinerari consigliati per te
Vivi e gusta