Piazza Duomo

Piazza Duomo è sempre stata una delle piazze più importanti, in particolare in epoca medievale fino alla realizzazione di Piazza Cavalli e di Palazzo Gotico.  

La costruzione dell’attuale cattedrale ha avuto inizio nel 1122; a lato di questa si trova il Palazzo vescovile, il cui nucleo primario risale alla primitiva cattedrale di Santa Giustina e da allora è stato più volte rimaneggiato. L’attuale edificio è invece del 1863 e rispetto al precedente è più alto e massiccio.

L’assetto attuale della piazza si deve a Papa Paolo III Farnese che voleva ammodernare la città in vista dell'assegnazione dei Ducati di Piacenza e Parma al figlio Pierluigi, intorno alla metà del Cinquecento: la piazza venne ampliata con l’abbattimento della vicina chiesa di San Giovanni e vennero costruiti i portici.

Al centro di Piazza Duomo un’aiuola ospita la colonna in granito su cui è collocata una statua bronzea dell'Immacolata, che risale al 1858, con alla base la scultura di Luciano Ricchetti del 1954. Il perimetro ottagonale del piccolo spazio verde non è casuale, ma ripropone con la sua forma geometrica la struttura muraria scoperta nell’Ottocento durante i lavori di scavo per la realizzazione del basamento del suddetto monumento. Più precisamente si tratta di un doppio perimetro ottagonale (uno interno all’altro), considerato la probabile struttura di base di un battistero paleocristiano, a sua volta costruito sopra un grande mosaico di età romana.


Da vedere in questo luogo

da non perdere nei dintorni

Eventi
Gli itinerari consigliati per te
Vivi e gusta